Processed with VSCOcam with t1 preset

Vi ho già raccontato quale sia il mio ingrediente segreto, lo zenzero. Ma il progetto The Secret Ingredient di Electrolux mi ha portato ancora una volta a soffermarmi sugli ingredienti essenziali per la buona riuscita di una ricetta. Francesca Gonzales, amica e blogger di Spadelliamo Insieme mi ha fatto riflettere parlandoci del suo ingrediente segreto “l’Emozione”, durante la cena con tante altre blogger da Presso, in via Paolo Sarpi. In effetti l’emozione è alla base della cucina, è qualcosa che va oltre i sapori e le tecniche.

Così ho pensato ad una ricetta che fosse per me un concentrato di emozioni.

Ho voluto mettermi ai fornelli davanti a voi e raccontarvi una ricetta con questo ingrediente essenziale.

In cucina non sono solo i prodotti a fare la differenza, ma anche e soprattutto l’Emozione che ci mettiamo nel cucinarli. Emozione data dai ricordi, o l’emozione data dall’impazienza di vedere il risultato, l’emozione di stupire i propri ospiti.

 

Gateau di patate e baccalà all’emozione

Processed with VSCOcam with t1 preset

Ingredienti

10 patate novelle fresche

una manciata di fagiolini raccolti al mattino

un mazzetto di prezzemolo appena tagliato

mezzo filetto di baccalà

1 bicchiere di latte

4 filetti di acciuga sott’olio

1 spicchio d’aglio

1 pizzico di paprika

pan grattato q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

burro q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

una spolverata di emozione

 

Dove trovare l’ingrediente Emozione

Raccogliere con le proprie mani le prime patate dell’orto da’ sempre un piccolo brivido. Come ogni anno la storia si ripete e la natura continua, puntuale, con i suoi “miracoli”. Piantare dei semi o delle piccole piante, aspettare mesi e mesi e poi finalmente raccogliere i frutti è qualcosa che non lascia indifferenti e dà un’immensa soddisfazione.

Così cucinare un piatto con patate, fagiolini e prezzemolo presi dalla propria terra, ha tutto un altro sapore.

Processed with VSCOcam with t1 preset

In cucina si porta prima di tutto se stessi, portandosi dietro un enorme bagaglio culturale e affettivo senza rendersene conto.

Peliamo le patate come abbiamo visto fare da nostra madre centinaia di volte, puliamo i fagiolini ricordando l’infanzia passata con la nonna che mentre ne mondava cassette e cassette, raccontando di storie passate.

E poi il prezzemolo. Protagonista di tantissimi piatti, che tritato sprigiona quel profumo che ci rimanda a mille piatti assaggiati, dandoci poi tanta sicurezza nell’usarlo.

Processed with VSCOcam with t1 preset

Quando si cucina alla fine si va a ricercare qualcosa che si conosce, cercando solo nuovi modi per interpretarlo. Si vanno a sfogliare le ricette delle nonne e zie cercando qualche spunto e segreto dimenticato.

Io ho pensato a degli ingredienti che mi ricordassero la mia famiglia che è un misto di Piemonte, Veneto e Sardegna. Così ho pensato al baccalà, piatto di tutte le mie domeniche in famiglia con nonno e zia Trevigiani. Poi ho pensato alla bagna cauda, piatto tipico della regione in cui sono cresciuta e della mia città d’origine, Biella.  Ho voluto dare però un sapore mediterraneo al tutto usando tanto prezzemolo fresco tritato, come nei migliori piatti di pesce, pan grattato e cottura al forno, che mi ricordano sempre le ricette della mia nonna di Cagliari. Ed ecco fatto un piatto per me pieno di emozione.

 

La preparazione del Gateau di patata e baccalà all’emozione

Processed with VSCOcam with t1 preset

Prendete le patate novelle e cuocetele al vapore con la buccia. Fate lo stesso con i fagiolini, precedentemente puliti delle estremità. Una volta cotti, tagliateli a tocchetti. Tagliate le patate a fette nel senso della loro lunghezza.

Fate bollire il baccalà in una pentola di acqua bollente.

In una padella fate scaldare dell’olio e fate soffriggere uno spicchio d’aglio. Quando l’olio è ben caldo aggiungete i filetti di acciuga fino a quando non saranno completamente disfatti. In questo modo avrete la salsa alla bagna cauda.

Tritate finemente del prezzemolo.

Prendete una teglia rettangolare, imburratela e iniziate a disporre le fette di patate formando un primo strato. Cospargete prima le patate di sale, poi il prezzemolo e poi cospargete con la salsa d’acciughe ottenuta.

Sminuzzate i baccalà e aggiungetelo a strato sopra le patate.

Poi fate un altro strato di patate. Cospargete di sale, olio, qualche fiocco di burro. Poi spolverate il tutto con il pan grattato.

Innaffiate il tutto con un bicchiere di latte condito con un pizzico di paprika dolce e sale.

Infornate a 180 gradi per 20 minuti.

Servite tiepido. Con un po’ di emozione.

 

Processed with VSCOcam with t1 preset

 

 

 

Annunci