Si scrive ragoût si legge ragù 

Il Ragoût, oltre ad essere comunemente attribuito al significato di ragù, deriva in realtà dal verbo ragoûter che in francese vuol dire “remettre en appetit” ovvero ravvivare, risvegliare l’appetito.

Ed è proprio questo il nostro piccolo sogno, riuscire a risvegliare, in chi legge, la voglia di scoprire nuovi sapori, assaggiare e provare tutto quello di cui si parla in questo blog.

Ragoût Food vuole essere una piccola guida a tutto ciò che di buono c’è, con un’attenzione particolare alla sostenibilità e alla contemporaneità della cucina.

Qui non troverete ricette, ma soprattutto recensioni di diverse realtà, dalle trattorie di provincia ai ristoranti stellati.

Storie autentiche di aziende, ma soprattutto di uomini che riescono a trasformare la propria passione in prodotti d’eccellenza.

Non vogliamo far parte della logica dei blog dove la quantità impera rispetto alla qualità dei contenuti.  Anche perchè finora le scelte sono state sempre puramente di gusto personale, premiando chi davvero crea con impegno e serietà un progetto, che sia un locale, un prodotto o un piatto.

Ragoût Food nasce da un’idea di Virginia Simoni, ma si nutre dell’entusiasmo e dall’energia di chiunque ami e voglia condividere questo progetto.

Annunci