Nivhan CPH

Scoprite con Ragoût Food i posticini più gourmet e carini delle città Nord Europee. In questo post parliamo di Copenaghen, una città di cui è facile innamorarsi.

Abbiamo approfittato di un ponte lungo di vacanze per organizzare un weekend full-immersion nei sapori della New Nordic Cuisine. E quale itinerario migliore se non la combo Copenaghen-Stoccolma?!

Abbiamo scoperto queste due città anche grazie all’aiuto di chi le conosceva già bene: Copenhagen grazie ai consigli di Lidia di Nonsolofood e Stoccolma grazie a Lele di Ma’ Hidden Kitchen che in quanto a posticini in stile retro non delude mai. Mettiamoci poi un po’ di ricerca sul web e Instagram, un po’ di fortuna ed è venuta fuori una piccol guida che speriamo vi sia di aiuto.

Ecco la prima città, Copenhagen, a breve in un altro post vi racconteremo di Stoccolma.

Per trovare i nostri post di viaggio su Instagram #nordicragout #danishragout 

Design Museum restaurant

 

Copenhagen

Una città che ci ha fatti emozionare appena arrivati! Le casette con i vetri appannati e i muri storti dal peso del tempo, i colori caldi di una città fredda. Le bici e il silenzio in mezzo alla gente. Ci siamo sentiti subito a casa e i nostri sguardi erano di chi si sente felice anche lontano da tutto.

Dove dormire a Copenhagen 

Partiamo dal nostro Hotel: non potevamo scegliere punto di appoggio migliore per scoprire la città.
Siamo stati all’Hotel SP34, un boutique hotel con camere con dettagli davvero interessanti, con tanti elementi di design locale.

Schermata 2015-12-23 alle 18.21.23

 

Oltre alla stanza abbiamo amato tantissimo la colazione biologica servita al Work in Progress, uno dei due ristoranti dell’hotel. Il secondo ristorante interno è un delizioso Burger Bar, il Cock’s and Cows. Provate il Chicken Confit, leggero ma gustosissimo!
L’area intorno al SP34 è il Quartiere Latino, che nasconde negozietti e caffè davvero molto carini. Già nella via dell’albergo di Sankt Peder Straede per gli amanti della scatto fisso c’è Sögreni, un bike store davvero incredibile con pezzi davvero pazzeschi.
Più avanti nella via troverete una piccola, deliziosa bakery danese, la Skt Peders Bageri, fermatevi qui per un dolcetto alla cannella.

Due altri hotel che ci sono sembrati molto carini per posizione e stile sono questi: Skt Petri ultra di design sempre nel quartiere latino e il Guldsmeden Hotels Babette, quest’ultimo è molto elegante…davvero un gioiellino ed è strategico per visitare il Museo del Design, la sirenetta e Nivham. Se invece volete stare in un ostello (di design ovviamente) consigliamo Urban House.
A Copenhagen vi consigliamo comunque di cercare anche un casa in affitto su Airbnb, mediamente le case sono sempre arredate molto bene, con l’inconfondibile stile nordico!

Coffee
Tra i nostri caffè preferiti segnaliamo Kompa’9, un posticino dall’atmosfera casalinga, frequentato da local, che serve caffè e poco altro. Non potete non provare i super sandwich di pane nero imbottiti di bontà veggie e non.

Sandwich Kompa9

Poco più in là il paradiso delle cheesecake! Bertels Salon, specializzato in cheesecake di ogni gusto e un ottimo caffè.
Un caffè in lavanderia? Why not! Provate questa divertente esperienza in uno dei posticini più alternativi di Copenhagen, il the laundromat caffè.

Dove mangiare gli Smorrebrod a Copenhagen

Il Torvehallerne, è una mercato al coperto molto ricercato che si trova vicino alla stazione di Norreport. Troverete ogni tipo di streetfood tipico. Per provare gli Smorrebrod più buoni dirigetevi subito nello stand di Hallernes, una garanzia!

Smorrebrod hallernes

Aamanns
Da non confondere con Amass di cui vi parleremo qui di seguito, Aamanns è il tempio degli Smorrebrod di Copenhagen. Si può dire che qui ci sia la versione più gourmet di questo open sandwich tipico danese. Come tutti i ristoranti di CPH non è economico, ma per pranzo ha un menù degustazione a circa 30 euro. Concedetevi un pranzo o una cenetta qui, le vostre papille gustative ringrazieranno! 😉

Gourmet lunch
Amass
Un mattino alzatevi presto e andate ad ammirare le barche e le casette colorate di Nivham e poi camminate fino al parco della Sirenetta passando dal quartiere reale.
Poi prendete il battello della linea 991 che vi farà attraversare quel lembo di mare che vi separa da un’esperienza gastronomica unica, Amass.

Amass restaurant

Amass Restaurant non ha bisogno di grandi recensioni, bisogna provarlo per capirlo davvero. Lo chef Matt Orlando, californiano trapiantato a Copenhagen, ha lavorato per anni a fianco di René Redzepi del più celebre Noma.
Un ex spazio industriale nell’area isolata del cantiere nautico è diventato questo nuovo ristorante di design, con ampie vetrate che hanno una vista mozzafiato sull’orto, il mare e sulla città.
Noi l’abbiamo provato a pranzo ed è stata davvero un’esperienza indimenticabile!

Amass Copenhagen

Dinner
La tappa irrinunciabile se vi recate a CPH, è Höst. Bisogna andarci assolutamente per provare la cucina nordica moderna per la prima volta, qualcosa di totalmente nuovo e inaspettato. Sarà come sentirsi letteralmente in un bosco senza bussola, esserne completamente disorientati e allo stesso tempo accolti, con una cucina incredibile.

Schermata 2015-12-23 alle 18.20.52

Il menu degustazione da tre portate (più altri assaggi compresi) è il modo migliore per il primo impatto con i sapori del nuovo Nord. L’abbinamento vini non è consigliato, a meno che non vogliate bere Barbera anche a Copenhagen. Meglio farsi consigliare una birra locale!

Ristoranti Stellati con relativi spin off/bistrot

Noma – 108 at Noma
Il Noma non necessita presentazioni, è stato per anni il ristorante numero 1 al mondo. La lista di attesa è sempre molto lunga, ma da poco ha aperto il 108 at Noma il suo bistrot con prezzi più accessibili (dai 10 ai 25 euro a portata) mantenendo comunque tutta l’atmosfera e lo spirito dello stellato più celebre.

Kadeau e Eldorado
Se non riuscite a raggiungere Bornholm, una piccola isola nel Mar Baltico dove è stato fondato il ristorante stellato Kadeau, sappiate che questo ristorante ha casa anche a Copenhagen. Offre tutte le materie prime reperibili sull’isola e di più, la cucina è quella tipica minimalista nord europea e il conto sappiate che sarà salato (menu degustazione di circa 15 portate + abbinamento di 8 vini circa 400 euro), ma se volete fare un’esperienza unica ne varrà la pena!
Da pochi mesi Kadeau però ha aperto sotto la sua gestione (e di fianco al ristorante) un bistrot che offre sapori completamente diversi, di ispirazione indiana e thailandese, l’Eldorado! Potrebbe essere interessante scoprire questo nuovo mix 🙂

Ottime Birre (e ramen) da Mikkeller

C’è una realtà a Copenhagen degna di nota e che ormai ha aperto locali in tutto il mondo: Mikkeller. Un micro birrificio che ha sede a Copenhagen nella zona industriale che si può visitare e in cui si può tranquillamente stare per fare degustazioni delle birre di produzione propria, ma anche estere. Spesso nel fine settimana vengono organizzati festival di street food by War Pig, un’altra realtà di food truck molto interessante! La gestione di Mikkeller ha aperto anche una curiosa formula di locale (anzi due: uno a Norrerbro e uno a Vesterbro) che propone ottimi ramen in abbinamento alla birra, il Ramen to Bìiru. Non accetta prenotazioni e la formula prevede di ordinare il ramen e le birre tramite una sorta di jukebox dove ritirare poi un numero e aspettare al bancone di essere serviti. Se vi piace sperimentare è da provare!

Shopping

Mads Nørgaard, tutti i migliori brand di abbigliamento nord europei come Henrik Vibskov, ma anche il loro brand  Mads Nørgaard non è male. Qui abbiamo acquistato dei caldi maglioni di lana molto carini.

Frankly è un caffè/negozio di abbigliamento per tutti i gusti. Dalla lingerie più raffinata ai succhi organici, passando per camicie in flanella.

Per trovare le ceramiche più raffinate e lo stile classico del Nord Europa dovete andare assultamente da Royal Copenhagen, una vera istituzione, dove gli eleganti allestimenti vi faranno sognare.

Royal Copenhagen

 

Cosa vedere a Copenhagen

Museum of Design
Non si può passare da Copenhagen senza vedere il suo museo del design. All’interno tutti i pezzi iconici del design nord europeo e un bellissimo caffè dove rilassarsi.

Giardini di Tivoli, Christmas Market
Se d’estate è un parco divertimenti un po’ kitsch, in inverno si trasforma nel più incredibile dei mercatini di Natale. Assolutamente da farci un giro la sera, dove migliaia di lucine di faranno tornare bambini!

Christiania il quartiere più alternativo e unico da scoprire di tutta Copenhagen!

Vinterhaven Ny Carlsberg Glyptotek
Mostre d’arte e un meraviglioso giardino d’inverno dove sostare a meditare. Da non perdere!

Annunci