porta del Duomo d Parma

Lo scorso weekend Ragoût ha fatto una breve gita a Parma, solo 24 ore per un piccolo assaggio di questa magnifica zona dell’Emilia. Partiti da Milano dopo un’ora circa abbiamo deciso di mangiare appena fuori Parma…percorrendo delle strade in mezzo alla campagna parmense siamo giunti di fronte alla Trattoria La Porta di Felino a Viarolo. La trattoria è sulla strada provinciale e quindi facilmente raggiungibile anche da chi, in viaggio in autostrada, voglia fermarsi a pranzo nei pressi di Parma. Questa osteria è una vera istituzione ed è gestita dai membri della famiglia Zerbini che oltre a essere eccellenti ristoratori hanno una grande passione abbastanza singolare per il softball. L’ambiente della porta di Felino è semplice ma curato, con un servizio impeccabile. Appena seduti arriva un pó di torta…che a Parma non è un dolce bensì la torta fritta. Molto simile allo gnocco fritto modenese ma in versione mini, puó essere accompagnata con tutte le eccellenze della zona: il celebre prosciutto di parma, il culatello, i salami di spalla e tutto il meglio in fatto di salumi che abbiate mai potuto immaginare. Dopo l’antipasto abbiamo scelto i piatti più tradizionali: i tortelli alle erbette e i gallani con sugo di zucca e prosciutto. I gallani sono una forma di pasta fresca fatta in casa simile alle farfalle ma più grandi (dal dialetto gallan = farfalla). Devo dire molto soddisfacente, il tutto annaffiato da un ottimo Gutturnio Classico Superiore.

La porta di Felino

torta fritta

torta fritta

ravioli alle erbette

ravioli alle erbette

gallani con sugo di zucca e prosciutto

gallani con sugo di zucca e prosciutto

Gutturnio Classico Superiore

Gutturnio Classico Superiore

Da La Porta di Felino al B&B che ci ha ospitato bastano pochi metri. Sempre a Viarolo, c’è il B&B Il Conte Giacomo, un antico casolare di campagna perfettamente ristrutturato, che conserva ancora il gusto e i valori della vita contadina. Soggiornare qui è come fare un salto nella storia rurale del parmense: lo spazio dedicato alle colazioni un tempo ospitava le stalle per il bestiame, le porte sono originali e ogni dettaglio è stato pensato con gusto e rispetto per le tradizioni. Meravigliosa la crostata di prugne fatta dalla nonna…fa sentire davvero a casa, e la possibilità di rilassarsi in piscina d’estate non ha prezzo.

B&B Il Conte Giacomo

B&B Il Conte Giacomo

B&B Il Conte Giacomo

crostata della nonna da Il Conte Giacomo

crostata della nonna da Il Conte Giacomo

piscina de Il Conte Giacomo

A Parma immancabile la gita nel centro storico, visitando il Battistero e il Duomo, perdendosi nelle vie che si aprono in mille piazzette   dove ci si ritrova nei bar per gustare formaggi e salumi tipici. La mia attenzione è stata catturata da uno storico negozio di cappelli in Piazza della Steccata, la Cappelleria Vender.

Cappelleria Vender

Piazza del Duomo Parma

formaggi tipici di Parma

Ma se volete una nuova esperienza di shopping, dal gusto molto internazionale e di tendenza andate in via Pasubio 3, appena fuori dal centro. Nella vecchia cartiera oggi c’è Factory, un vero concept store (come ce sono pochi in Italia) con il meglio dei brand uomo e donna, libri, toys e in esposizione le motociclette Anvil.

Factory store di Parma

Factory store di Parma

moto Anvil da Factory

tasted@ Parma, Italy

Annunci